Criteri diagnostici per la certificazione DSA in Ticino

Valutazione cognitiva

- Deve risultare nella norma (QI superiore a 85)

- Deve essere fatta da uno psicologo riconosciuto dal Cantone

- Alcuni docenti di sostegno sono abilitati a fare la valutazione cognitiva

- Può essere fatta presso l’Ospedale San Giovanni (servizio di Pediatria) o presso l’Ospedale Civico (Servizio di crescita, sviluppo e comportamento – CSC)

- Anche il Servizio Medico Psicologico (SMP) può svolgere la valutazione cognitiva

- Ci sono poi diversi studi privati riconosciuti che possono svolgere questa valutazione

Valutazione discalculia

- Può venire svolta da logopediste abilitate

- Alcuni docenti di sostegno sono abilitati nella somministrazione della valutazione

- Può essere fatta presso l’Ospedale San Giovanni (servizio di Pediatria), presso l’Ospedale Civico (Servizio di crescita, sviluppo e comportamento – CSC) o presso studi privati di psicologi abilitati.

Valutazione per dislessia, disortografia
didattici

- Può essere fatta dalle logopediste del Servizio di Sostegno Pedagogico della Scuola Elementare o della Scuola Media

- Può essere svolta anche da logopediste indipendenti, con studio privato

- Il servizio dell’ospedale Civico ha anche una logopedista che svolge le valutazioni

- È indispensabile per la diagnosi di dislessia e disortografia che le valutazioni siano svolte da una logopedista abilitata a lavorare in Ticino.

- Docenti di sostegno e psicologi non sono abilitati nel nostro cantone a svolgere questo tipo di valutazione

Valutazione disgrafia

- Viene svolta dall’ergoterapista,

- Può essere fatta da una grafologa con formazione riconosciuta e che usa test standardizzati

Tutte le valutazioni devono essere svolte con test standardizzati

La certificazione diagnostica è co-firmata da psicologo e logopedista.
Dopo la valutazione alle famiglie viene consegnato un rapporto scritto che può essere presentato alla scuola per la richiesta di eventuali strumenti dispensativi e compensativi.
Per ogni bambino/ragazzo viene concordato in rete (logopedista, docente di sostegno, consiglio di classe, psicologo, famiglia) quale tipo di intervento e quali strumenti utilizzare in base ai risultati della valutazione, all’età del bambino/ragazzo, alle sue specificità e caratteristiche, alla scuola frequentata, e alla compromissione negli apprendimenti.
È la scuola che si occupa di redigere il PEP (Progetto Educativo Personalizzato), documento che presenta le misure dispensative/compensative necessarie e da applicare in classe.

Riconoscimento finanziario/Pagamento

Fino a 20 anni:
la valutazione è pagata dalla Sezione della Pedagogia Speciale.

Dopo i 20 anni:
può essere riconosciuta dalla Cassa Malati (non tutte, è necessario informarsi in merito presso la propria Cassa Malati)

Valutazioni estere

Il riconoscimento delle valutazioni estere può essere assicurato solo se la documentazione é completa e con criteri paragonabili a quelli utilizzati sul nostro territorio. Ogni situazione andrà considerata individualmente.
info@logopaddiste.com
scrivici su whatsapp
Iscriviti alla LogoLetter: la newsletter delle logopaddiste

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Seguici sui social
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram